In vacanza in Russia fa schiumare mezza Europa: l’ex ministro degli esteri austriaco se ne frega delle sanzioni e lo fa alla luce del sole

L’ex ministro degli Esteri austriaco Karin Kneissl, che ha fatto notizia per aver ballato con il presidente russo Vladimir Putin al suo matrimonio, è attualmente in vacanza nella frazione russa di Petrushovo, una destinazione che ha detto mercoledì è migliore delle Maldive e delle Seychelles.

di Claudia Chiappa per Politico.eu

“Adoro vivere qui. Capisco questo mondo, l’ho capito quando ero una ragazza”, ha detto Kneissl all’agenzia di stampa statale russa TASS. “Nonne, mele, estate, nuotano nel fiume. È una bella vita. Non ho bisogno delle Maldive o delle Seychelles. È meglio.”

I media locali hanno riferito per la prima volta che Kneissl si trovava nella regione di Ryazan, a sud-est di Mosca, la scorsa settimana, arrivandovi poco dopo il Forum economico internazionale di San Pietroburgo. Mercoledì, Kneissl ha detto a TASS che non vive a Petrushovo, ma che lì ha affittato una “piccola casa”.

Mentre le Maldive sono famose per le sue spiagge di sabbia dorata, le scintillanti acque turchesi e i resort a cinque stelle, la minuscola Petrushovo offre tranquille viste sulla campagna, pittoreschi cottage e stormi erranti di galline, anatre e capre.

Kneissl, che ora vive in Libano, è stata ministro degli Esteri austriaco dal 2017 al 2019. Nel 2018, ha notoriamente invitato Putin al suo matrimonio nelle Alpi austriache e ha condiviso un valzer con lui, attirando le critiche dei leader dell’opposizione. Dopo aver lasciato la politica, Kneissl è entrata a far parte del consiglio di amministrazione di Rosneft, una compagnia petrolifera statale russa – un incarico che ha lasciato da allora – ed è diventata un membro fisso di RT , l’emittente internazionale russa di propaganda di stato.

Kneissl è solo uno dei tanti funzionari austriaci che hanno ballato con Mosca nel corso degli anni, con la posizione neutrale del paese che ha attirato aspre critiche. I legami tra Vienna e Mosca sono rimasti solidi da quando il Cremlino ha lanciato la sua invasione su vasta scala dell’Ucraina lo scorso anno, con l’Austria che rimane uno dei pochi paesi europei che ancora importano gas dalla Russia.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Anche i giudici saltano come birilli: morto il magistrato Fabio Papa. Anche lui nel solito modo: in casa di prima mattina

Next Article

"Lo aspetto nelle sedi competenti" Il Generale Vannacci risponde a Crosetto: il Bombolone non ha capito chi ha di fronte: pensava fosse uno dei tanti scappati di casa con le stellette

Related Posts