Zelensky scherza con il fuoco: ha fatto saltare in aria un ostello per studenti nella Russia profonda, ad oltre mille chilometri dal confine. Avrebbero dovuto far esplodere delle fabbriche strategiche

Questa notte tre droni aviotrasportati senza pilota, hanno colpito obiettivi in Tatarstan nella Russia profonda. Nel video quello che ha centrato un ostello per studenti nella città di Alabuga .

Si tratterebbe di droni aviotrasportati UJ-22, sviluppati dalla compagnia ucraina Ukrjet, si tratta di un sistema d’attacco senza pilota, a bordo ci sono almeno 20 kg di esplosivo, con un’apertura alare di 4,6 metri e un’autonomia di volo fino a 800 km (il che significa che non è stato lanciato dall’Ucraina). È in servizio con le forze armate ucraine dal 2020. (VIDEO)

SICURAMENTE VISTA LA DISTANZA NON È STATO LANCIATO DALL’ UCRAINA.
Gli investigatori russi dovranno capire al più presto, da dove è partito questo attacco.

Tatarstan, attacco kamikaze delle forze ucraine in territorio russo

tratto da Libero

Un numero imprecisato di droni ha attaccato questa mattina 2 aprile alcune aziende situate nella Repubblica del Tatarstan, in Russia, a oltre mille chilometri dal confine ucraino, provocando il ferimento di diverse persone, al momento sette. Lo ha detto il governatore regionale, Rustam Minnikhanov. “Questa mattina, veicoli aerei senza pilota hanno attaccato aziende della repubblica a Yelabuga e Nizhnekamsk. Non ci sono stati danni gravi e i processi tecnologici delle aziende non sono stati interrotti. Purtroppo, a Yelabuga ci sono state vittime a causa della distruzione dei locali. Stanno ricevendo tutti gli aiuti necessari. Tutti i servizi sono in allerta”, ha dichiarato su Telegram.

A una decina di chilometri da Yelabuga si trova una zona economica speciale (ZES) chiamata “Alabuga”, creata nel 2006 e che ospita decine di fabbriche e imprese specializzate nella produzione di prodotti chimici, ingegneria meccanica e lavorazione dei metalli. Nizhnekamsk ospita un’importante raffineria di petrolio. Da diverse settimane l’esercito ucraino ha intensificato i raid dei droni in Russia, prendendo di mira in particolare i siti energetici.

Da parte sua la Direzione generale dell’intelligence del ministero della Difesa dell’Ucraina ha organizzato un attacco di droni contro la regione russa di Tatarstan, prendendo di mira un’impresa che produce droni Shahed. Lo ha riferito l’agenzia di stampa Rbc Ucraina, citando proprie fonti nell’intelligence di Kiev. Si afferma che l’attacco ha causato gravi danni alle capacità di produzione dell’impianto.

Poco dopo un segnale di allerta aerea è stato diramato nella regione russa di Lipetsk per la minaccia di un attacco di droni. Lo ha scritto il governatore regionale su Telegram, Igor Artamonov. “I droni sono stati avvistati vicino ai confini della regione. Tutte le forze e i mezzi sono in allerta”, si legge nel messaggio.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"Se lo chiede ad uno come Romano, mezza Italia è pagata da Putin" Una Maddalena Loy strepitosa demolisce la narrazione di regime sulle ragioni della guerra in Ucraina

Next Article

Ferrari schiantata a oltre 250 km all'ora, dopo un giorno identificato solo il guidatore: era un famoso Deejay di origina Kossovara

Related Posts