I primi a censurare sono quelli che frigano per il compagno Scurati! Il professor Orsini come sempre non le manda a dire e ricorda, con nomi e cognomi chi ha imposto alla Rai di farlo fuori per aver osato uscire dalla narrazione

dalla pagina Facebook del professor Alessandro Orsini

Quanto ad Antonio Scurati, notare quanto segue a quell’ipocrita di Massimo Gramellini, a quell’ipocrita di Maurizio Molinari, a quell’ipocrita di Luciano Fontana ea quel grandissimo ipocrita di Stefano Bonaccini.
Nel marzo 2022, quando la Rai di Mario Draghi e del PD di Enrico Letta strappò il mio contratto con “Carta Bianca” per avere esposto il risultato delle mie ricerche accademiche sulla crisi tra Russia e Ucraina, questi quattro ipocriti non soltanto non protestarono (Bonaccini fu tra i promotori della cancellazione del contratto), ma mi ritrassero addirittura come un uomo meritevole del massimo disprezzo per avere detto la verità sulla guerra, cioè che la Russia avrebbe distrutto l’Ucraina per impedirle di entrare nella Nato e via con milioni di insulti fomentati dal quartetto.
Aldo Grasso, che scrive accanto a Gramellini, chiede addirittura la chiusura di Carta Bianca – dice la “chiusura”! – per impedirmi di parlare.
Ma di che cosa stiamo parlando?
Il problema della censura in Italia esiste, ma è nel sistema culturale del nostro Paese e andrebbe affrontato seriamente. Solidarietà con Scurati. Però Repubblica, Corriere della Sera e Bonaccini (vari) non hanno alcuna credibilità nell’indignarsi contro la censura. La lotta contro la censura in Italia è, innanzitutto, la lotta contro di loro.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Autovelox, è lo stato ad essere fuorilegge, non gli automobilisti! La sentenza della cassazione fa emergere che siamo vessati con apparecchi che, per la maggior parte, non sono ufficialmente 'omologati'. Multe da annullare per milioni e milioni di euro

Next Article

Scurati chi? Il servo sciocco che passava il tempo a leccare il delinquente Mario Draghi con toni dal servilismo degno di Ugo Fantozzi

Related Posts