Al Bano con Massimo Ranieri e Gianni Morandi: la frecciata a Blanco che in pochi hanno notato: fatta passare apposta in secondo piano

Festival di Sanremo, Al Bano canta con Massimo Ranieri e Gianni Morandi, poi arriva la frecciata a Blanco che non tutti hanno visto

La seconda serata del Festival di Sanremo ha visto l’esibizione di tre grandi cantanti della musica italiana. Si tratta di Massimo Ranieri, Al Bano e Gianni Morandi. La loro performance ha emozionato tutto l’Ariston e ha conquistato il pubblico. I tre hanno cantato alcuni pezzi storici del loro repertorio, conosciuti da tutto il teatro, che infatti ha duettato con loro. I tre sono molto amati e hanno mostrato tutto il loro amore per la musica. Non sono mancate però le frecciatine a Blanco, dopo i fatti della prima serata.

L’esibizione dei tre giganti della musica italiana è stato senza dubbio uno dei momenti più intensi della seconda serata del Festival. I tre cantanti sono stati celebrati sia dal pubblico in sala che da quello da casa e anche dal conduttore, Amadeus, che li ha più volte ringraziati. Quando è arrivato il momento dei saluti, dopo l’esibizione sono arrivati i consueti fiori da regalare ai cantanti e qui non è mancata una frecciatina a Blanco..

LA FRECCIATA A BLANCO

Al Bano quest’anno festeggerà 80 anni e per omaggiarlo sono state portate 4 torte da 20 anni ciascuna. Ma non è mancata una frecciatina a Blanco. Albano prima di andare via ha raccolto i fiori consegnatogli da Amadeus e ha detto ‘i fiori si amano‘, mandando un chiaro riferimento al cantante che nel corso della prima serata li aveva distrutti. Gianni Morandi, a per sdrammatizzare, si è ripresentato sul palco con la scopa, presa la sera precedente per pulire il palco dai fiori di Blanco.

Blanco ha chiesto scusa con una lettera pubblicata sui social, in cui ha ammesso il proprio errore. Anche Amadeus  ha spiegato l’accaduto, rivelando che Blanco doveva fare qualcosa con i fiori, ma non quello che ha fatto. La competizione comunque va avanti e stasera è prevista l’esibizione di tutti e 28 i cantanti in gara.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

“È troppo”. Sanremo 2023, polemica su Angelo Duro e imbarazzo per l'ennesima buffonata andata in onda al Festival dell'Unita' pagato dal canone. Il web si indigna: “Mezza cartuccia volgare”

Next Article

"Sanremo è il salotto del PD" Finalmente qualcuno che lo dice apertamente: peccato che sia al governo. Ci chiediamo quando alle parole passeranno ai fatti mandando tutta sta gentaglia via dalle balle

Related Posts