Stava semplicemente facendosi la doccia quando, all’improvviso scoppia il cuore e perde la vita a soli 53 anni

SACILE. Luca Pizzutti, 53 anni, ha incontrato un tragico destino nella sua abitazione situata a San Giovanni del Tempio, una frazione di Sacile. Purtroppo, durante una doccia, è stato colpito da un malore improvviso che gli ha tolto la vita. L’incidente è avvenuto intorno alle 22, nella residenza familiare in via dei Masi.

I soccorritori sono intervenuti immediatamente, ma nonostante i loro sforzi per salvarlo, il destino di Luca era già segnato. L’ipotesi dei medici è che un infarto possa essere stato la causa del suo decesso, avvenuto mentre si trovava nel bagno della sua casa. A scoprire l’accaduto e a chiamare i soccorsi sono stati i familiari, tra cui la madre di Luca, che viveva con lui.

Luca Pizzutti era un volto noto e rispettato nel suo campo lavorativo. Era impiegato presso l’azienda Valcucine di Pordenone e aveva un ruolo di responsabilità, occupandosi della formazione. Non solo, un anno prima della sua scomparsa, aveva rappresentato la sua azienda in un seminario di grande rilievo su architettura e produzione sostenibile che si è tenuto a Martina Franca.

La comunità e i colleghi di lavoro hanno espresso profondo cordoglio e tristezza per la sua scomparsa. I messaggi di condoglianze e di affetto sono numerosi, testimonianza dell’impatto positivo che Luca ha avuto nella vita di molte persone.

La cerimonia funebre in suo onore si terrà giovedì 19 ottobre nella chiesa parrocchiale di San Giovanni del Tempio alle ore 15. Il corpo di Luca sarà poi trasferito dalla “Casa degli angeli” in via Bandida e successivamente sepolto nel cimitero di San Odorico. La sua scomparsa lascerà un vuoto incolmabile nelle vite di coloro che lo conoscevano e lo amavano.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Finisce male per il Gretino che ha incollato le mani all'asfalto: sono stati costretti a ricoverarlo in ospedale

Next Article

Milano, l'allucinante obiettivo del sindaco rosso: bloccare entro il prossimo anno qualunque auto prima nel centro e poi nelle periferie

Related Posts