I malori improvvisi non sono infarti: un medico perbene spiega alla perfezione le differenze ed il motivo per cui migliaia di persone negli ultimi anni stanno perdendo la vita

Nota della redazione: vi riportiamo integralmente il post pubblicato poche ore fa da un medico esperto e perbene. Per evitare ritorsioni da parte della mafia dell’Ordine dei parassiti, omettiamo il suo nome. Dal testo capirete che si tratta di una persona preparata e ovviamente non asservita alla feccia. Da leggere e divulgare.
E adesso parliamo un po’ di malori improvvisi.
Che cosa sono i malori improvvisi esattamente?
I malori improvvisi non sono infarti.
L’ infarto da dolore al petto , sudorazione, senso di angoscia.
Il dolore dura qualche minuto. Qualcuno chiama l’ambulanza e nella peggiore delle ipotesi l’ambulanza non fa in tempo ad arrivare.
L’ infarto è dovuto a una stenosi improvvisa di un arteria coronaria che provoca un ischemia cardiaca e conseguentemente la sintomatologia descritta.
Ma se il paziente arriva in ospedale verranno fatte cure tempestive, tuttavia gli esami successivi dimostreranno un danno cardiaco più o meno permanente.
Nel malore improvviso il soggetto va in arresto cardiaco in un secondo senza neppure dolore e nessuno può far nulla, ma se si riprende allora torna normale e, cosa assolutamente sorprendente, non vi è alcun danno cardiaco.
È capitato esattamente così anche a un paziente nel nostro studio: in un secondo è andato in arresto senza batter ciglio. Per fortuna mia moglie tempestivamente gli ha fatto un massaggio cardiaco (io non c’ero) e si è ripreso. Portato in pronto soccorso è stato dimesso perché gli esami erano tutti normali. Incredibile!
Quindi il malore è qualcos’altro, verosimilmente sempre di tipo trombotico, ma che non riguarda le coronarie ma l’innervazione cardiaca, quella che ingenera il battito, e il cuore si ferma.
Credo che tra tutte le previsioni che sono state fatte nel passato, questa era assolutamente non prevista, data la complessità dell’organismo umano, e sta creando grande imbarazzo tra chi governa la salute.
Perché se gli infarti erano tanti anche prima e i malori improvvisi erano pochi, I malori improvvisi saranno decuplicati.
Ma la cosa più grottesca è il comportamento della medicina legale:
Muori in pronto soccorso? È colpa del medico che non ha fatto gli esami giusti per prevenire o curare ciò che invece è causato da altri.
Ma con questa logica assai poco logica valgono anche le considerazioni seguenti.
Muori nello studio medico? Idem .
Muori da fisioterapista? È colpa del fisioterapista.
Muori dal barbiere? È colpa del barbiere
Muori andando a mignotte? È colpa della mignotta. Amen.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Pensavi che la figlia di Draghi facesse un lavoro normale? Sbagliato: investe in “farmaci innovativi”. Quanto ha speso per entrare in Tes Pharma

Next Article

"Nessuna stima e nessun perdono" J.K. Rowling insultata per le sue sacrosante posizioni anti gender risponde per le rime alle critiche rivolte a lei dai miracolati diventati famosi grazie ad Harry Potter

Related Posts