Novak Djokovic, stracciato l’ennesimo record! Con la vittoria di ieri sera alle ATP Finals per l’ottavo anno in carriera chiude la stagione al primo posto del ranking mondiale

di Stefano Dolci per Eurosport

ATP FINALS – Il successo al debutto contro Holger Rune, regala a Novak Djokovic la certezza di chiudere l’ottava annata della sua carriera da n°1 del mondo, un primato assoluto nella storia del gioco. Contro il danese è maturato il 52esimo successo in 57 incontri disputati in un 2023 in cui il campionissimo serbo si è portato a casa 3 titoli dello Slam e 3 Masters 1000. E martedì c’è Sinner.

Novak Djokovic chiuderà per l’ottava volta in carriera l’annata da n°1 del mondo, l’ennesimo record (ritoccato, visto che già gli apperteneva) di questo marziano prestato al tennis. Al fuoriclasse serbo serviva una vittoria per spazzare via i dubbi e chiudere il 2023 al top del ranking ATP e ha sbrigato la pratica in una maratona contro Holger Rune, che come due settimane a Parigi-Bercy ci ha provato ad avere la meglio sul serbo ma si è dovuto arrendere allo strapotere di Nole che martedì sera testerà le ambizioni di Sinner nella sfida più attesa di questa settimana di ATP Finals.

12 ANNI DOPO ANCORA SUL TRONO DEL TENNIS

Solo Alcaraz avrebbe potuto scalzare Djoker dalla vetta del ranking mondiale ma il 36enne di Belgrado non gliene ha dato nemmeno il tempo come detto chiudendo la pratica prima che lo spagnolo debuttasse in queste ATP Finals. Per Djokovic è così maturato l’ennesimo primato di una carriera irripetibile, 12 anni dopo la prima annata chiusa al top Novak nel 2023 guarda ancora tutti dall’alto in basso e porta tutti a scuola. Per Djokovic quella contro Rune è stata la 52esima vittoria in singolare in 57 incontri disputati (91,2% di vittorie) in cui è riuscito a portarsi a casa tre Slam (Australian Open, Roland Garros e US Open – unico giocatore nella storia del gioco ad esserci riuscito tre volte nella sua carriera) ed altrettanti Masters 1000, che gli hanno permesso di raggiungere la cifra tonda di 40 titoli Masters in carriera. Numeri impressionanti di un fuoriclasse irripetibile che in questa formidabile annata ha anche superato il record di Steffi Graff di settimane trascorse in cima al ranking ATP e che presto svalicherà oltre la ‘folle’ quota 400 di settimane da n°1 del mondo.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Dottor Giuseppe De Donno, la prestigiosa rivista inglese indica senza ombra di dubbio il mandante del suo 'omicidio': la feccia che gli sputava addosso erano solamente i complici. Ovviamente a libro paga

Next Article

Mara Venier, tutto come previsto! A casa con il covid, si esibisce nel classico video terroristico su quanto sia stato forte facendo imbufalire giustamente i suoi followers

Related Posts