“Tirate fuori l’autopsia!” L’appello del padre di un 21enne morto subito dopo il siero: “Sono passati 15 mesi e devo ancora sapere cosa lo ha ucciso”

Covid, il caso di Yaser: morto dopo il vaccino all’improvviso

La disperazione di un padre che ha perso il proprio figlio di 21 anni subito dopo aver fatto il vaccino anti-Covid. La storia di Yaser, il ragazzo morto poco dopo aver ricevuto la dose a Rapallo (Genova), è comune a diverse persone, tutti casi simili. Morti improvvise e apparentemente inspiegabili. Il padre Nagy Nagy spiega gli ultimi 15 mesi passati interamente a cercare di scoprire le cause della morte del figlio, entrato in ospedale con sintomi lievi e poi improvvisamente deceduto. Il genitore – si legge su La Verità – ha chiamato più di 25 volte al numero che gli è stato dato, ha scritto diverse mail, ma non ha mai ricevuto alcuna risposta. “Ho perso il mio cuore – dice Nagy – ma non mi rassegno ad una morte inspiegabile“. “Il vaccino era Pfizer – racconta il genitore a La Verità – avevo chiesto al nostro medico di famiglia se rischiava complicanze, mi ha rassicurato che poteva farsi le punture“.

Il ragazzo però soffriva da tre anni di attacchi epilettici. Documentazione esibita al centro vaccinale, precisa il signor Nagy. Suo figlio stava apparentemente bene, gli inoculi non avevano provocato reazioni avverse, però Yaser è morto all’improvviso, la mattina del 16 novembre. Due mesi dopo aver fatto la seconda dose. “Il mattino era andato a scuola, si era allenato poi in palestra e aveva seguito in tv la partita Italia-Irlanda del Nord. Il mattino sono entrato in camera per svegliarlo, era morto, non ho potuto fare niente, l’ho trovato tutto freddo“. Ora per ottenere risposte per casi simili nasce un comitato, si occuperà di far emergere la verità sui familiari deceduti nei reparti Covid.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
1 comment
  1. Se fosse stata una qualsiasi causa diversa dal siero lo avrebbero già detto… ed è comunque terribile per un genitore trovarsi in quella situazione con in più lo stato che non ti comunica i dati medici. Troppi interessi e troppi soldi collegati a questi sieri, le persone comuni devono satre attente e non ascoltare le sirene dei mass-media e dei pubblicisti di farmaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"Quando c'è Fratoianni non invitatemi" Auto elettriche, Flavio Briatore spiuma il parassita al servizio della feccia di Davos

Next Article

Zelensky fa il furbo e cerca di scatenare la guerra nucelare: droni ucraini abbattuti sul territorio russo. Nel frattempo la civile Finlandia costruisce un muro come ai tempi di Stalin

Related Posts