Testimoni di Geova bussano con insistenza alla sua porta, pensionato imbraccia il fucile e li mette in fuga sparando

Infastidito da quel bussare alla sua porta di casa da un gruppetto di testimoni di Geova in giro per fare proselitismo, un uomo ha pensate bene di imbracciare un fucile e sparare, al solo scopo di allontanarli.
Protagonista dell’assurdo gesto un pensionato piemontese, denunciato nelle scorse ore dai carabinieri chiamati sul posto dopo i fatti. Gli stessi militari dell’arma, entrati nell’abitazione dell’uomo, hanno provveduto a sequestrare il fucile usato, scoprendo però che il pensionato aveva in casa anche altre armi, tutte regolarmente detenute.

L’episodio ha avuto come scenario una piccola cittadina del basso Biellese, Viverone, dove vive il 72enne denunciato per i reati di minaccia grave ed esplosioni pericolose.
Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma della stazione di Cavaglià intervenuti sul posto, il settantaduenne, seccato dallo bussare alla sua porta da parte dei testimoni che Geova stavano facendo il giro di tutti i campanelli del circondario, ha pensato di armarsi di fucile prima di aprire la porta del balcone e affacciarsi.

A quel punto pare abbia urlato qualcosa all’indirizzo degli estranei, poi l’insana decisione di sparare un colpo di fucile in aria per allontanarli. Per fortuna nessuno è rimasto ferito ma per l’uomo è scattata la denuncia a piede libero e il sequestro delle armi anche se regolarmente detenute.

Oltre al fucile usato, l’uomo aveva in casa altri tre fucili, una carabina e sedici munizioni che usava con un porto d’armi per la caccia, anche questo ritirato dai militari. Nel dettaglio si tratta di 2 fucili sovrapposti cal. 12; 1 fucile doppietta cal. 12; 1 fucile semiautomatico cal.12; 1 carabina flobert cal. 9; 16 munizioni cal. 12.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
13
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"I Maneskin sono un insulto alla cultura" Solo il maestro Uto Ughi, dall'alto del suo prestigio poteva dire la verita' sulla band romana di bambinetti gestiti dal mainstream

Next Article

"Ma che ca**o ce ne frega della De Gregorio!" Giuseppe Cruciani senza freni dopo l'ennesimo articolo 'fuffa' della compagna Concita

Related Posts