Draghi mette a posto il nipote di Mattarella. Lo fanno passare per top manager, peccato che abbia sempre avuto incarichi su nomina politica. Che combinazione, vero?

Amministratore delegato del Mediocredito, un percorso circolare tra banche e finanziarie pubbliche, con ruoli di punta. Ora il nipote del capo dello stato è in pole per guidare la “nuova Iri”

Digitate su Google Bernardo Mattarella, troverete che fin dal marzo dello scorso anno è in lista d’attesa per sostituire Domenico Arcuri che non molla il vertice di Invitalia dal lontano 2007. Adesso, dopo aver sistemato le poltrone di spine alla Fincantieri, i plenipotenziari di Mario Draghi per le nomine cioè Francesco Giavazzi e Antonio Funiciello debbono chiudere il dossier e sistemare una situazione ormai precaria in cima alla “nuova Iri” (definizione tanto impropria, quanto mediatica).

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui 👇
https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Zelensky burattino sin dal giorno della sua elezione: il video choc del comandante di Azov che gli ride in faccia alla richiesta di riporre le armi

Next Article

Ucraina? Gli iniziano a farsi furbi! Il sondaggio della Ghisleri conferma che dopo due mesi di propaganda totale abboccano solo Pidioti e fan di Forza Italia

Related Posts