La crociera a Napoli si trasforma in un orrore: ragazzino 15enne violentato da un inserviente mentre era solo in cabina

Il ragazzino sarebbe stato avvicinato mentre i familiari erano a terra per una gita. Ha chiesto aiuto al fratello, che ha chiamato i genitori facendo scattare le indagini.

Doveva essere una vacanza, è diventata un incubo. Un ragazzino di 15 anni è stato violentato mentre si trovava a bordo di una nave da crociera. Ad aggredirlo sarebbe stato un inserviente, che ha approfittato delle ore in cui l’adolescente era solo perché i familiari erano a terra per una gita.

Secondo quanto riporta la stampa locale, i fatti risalgono allo scorso 24 giugno quando la nave era ancorata a Napoli. La vittima è un giovanissimo turista spagnolo che stava trascorrendo una vacanza con la famiglia.  Sotto accusa c’è un 54enne dell’Honduras, che lavorava come inserviente sull’imbarcazione, arrestato per violenza sessuale aggravata.

Il presunto aggressore, addetto alle pulizie, avrebbe attirato il ragazzino nella cabina e lì si sarebbe consumata la violenza. La giovane vittima ha chiesto aiuto al fratello, che a sua volta ha chiamato i genitori facendo scattare le indagini.

Turista 15enne spagnolo violentato su una nave da crociera a Napoli
(ANSA) Terribile esperienza per un giovanissimo turista spagnolo 15enne violentato da un inserviente a bordo della nave da crociera sulla quale con stava trascorrendo una vacanza insieme con la famiglia mentre era ancorata a Napoli.

Lo rendono noto Il Mattino e il Messaggero.

La Procura di Napoli (IV sezione, “fasce deboli”, coordinata dal procuratore aggiunto Raffaello Falcone) ha chiesto e ottenuto l’arresto del presunto violentatore, un 54enne dell’Honduras, che ora è accusato di violenza sessuale aggravata.
I fatti risalgono allo scorso 24 giugno: il giovane sarebbe stato attirato in trappola e poi violentato dal 54enne, addetto alle pulizie, nella sua cabina mentre la famiglia stava facendo una escursione in città. Subito dopo le violenze il ragazzo ha avvertito il fratello che a sua volta ha chiamato i genitori.

Nei prossimi giorni il giovane spagnolo, originario di Alicante, sarà ascoltato nell’ambito dell’incidente probatorio.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Lutto nella letteratura mondiale: morto uno dei più grandi scrittori del nostro tempo. Si è spento a 94 anni Milan Kundera

Next Article

Condannato per truffa aggravata l'ispettore della Polizia che in quattro anni ha collezionato 540 giorni di malattia: faceva le gare di nuoto

Related Posts