“Collo spezzato all’istante” Sono ben quattro in pochi giorni i decerebrati che hanno perso la vita per filmarsi mentre si lanciano da una barca a tutta corsa

Una challenge mortale: da febbraio sono quattro le vittime, compreso un giovane padre di famiglia in vacanza con moglie e figli. Perché farlo? “Il contenuto garantisce tante visualizzazioni su TikTok…

L’impavida challenge che porta alla morte: da febbraio sono quattro le vittime del Salto dalla barca in corsa, il trend che sta spopolando sul social cinese

Si chiama Boat Jumping, per noi (tradotto) è il “salto dalla barca in corsa”: si tratta dell’ultima challenge che sta spopolando su TikTok e consiste nel saltare da un motoscafo mentre questo è in moto a velocità elevata. Un trend talmente rischioso da aver provocato la morte di quattro ragazzi nell’arco degli ultimi sei mesi. Per ora i casi sono avvenuti tutti in Alabama, negli Stati Uniti, dove la challenge è decisamente molto in voga. Nonostante le tragedie avvenute in archi temporali differenti, sembra che il trend non intimorisca nuovi aspiranti creatori virali, anche a costo di fare la fine dei quattro malcapitati.

Ad ingolosire i creators sono proprio le grandi views che questi video ottengono sulla piattaforma cinese che, si sa, gode di un algoritmo che risponde praticamente all’istante, intercettando al meglio le esigenze e i gusti del proprio pubblico ed in tempi brevissimi. Quindi, in buona sostanza: ne vedi uno, li vedi tutti, finché lo stesso algoritmo non comprende che quel tipo di contenuto non fa più per te (risultato che stabilisce in base a fattori come: tempo impiegato per vedere il filmato, prima dello scroll; ricerche effettuate sulla piattaforma; etc).

“La challenge è in circolo da due anni, i social hanno aumentato i casi”

In queste ore il caso sta facendo il giro del mondo, perché i fenomeni negativi collegati al trend cominciano ad essere tanti. Una influencer della California si è tirata indietro in queste ore, spiegando di avere il timore di finire come gli altri ragazzi. La velocità del motoscafo non lascia scampo agli impavidi creator che si tuffano in acqua senza pensarci due volte, impattando con una violenza inaudita con la superficie della stessa. Uno schianto che può costare la vita. “Negli ultimi sei mesi abbiamo avuto quattro annegamenti che erano facilmente evitabili – ha detto il comandante della squadra di soccorso di Childersburg alla WBMA – Stavano facendo una sfida TikTok. Si tratta di salire su una barca che va ad alta velocità e saltare nell’acqua”.

Il comandante Jim Denis assicura che la challenge è in circolo da almeno “due anni” e la diffusione social non ha fatto altro che aumentarne la popolarità e gli emulatori. Il primo uomo a morire è stato un padre di famiglia, in vacanza con moglie e figli che osservavano dalla barca il tuffo avventato nelle acque del fiume Coosa. Negli altri tre casi, nessuno dei ragazzi ha ascoltato gli avvertimenti preventivi dei soccorritori e sono morti sul colpo. “Alcuni di loro, però, si sono rotti il collo e sono annegati”. L’attenzione posta sui casi potrebbe dissuadere nuovi creators e far prendere provvedimenti alla piattaforma, che potrebbe ad esempio censurare un certo tipo di contenuti. Al momento non esiste nulla che regoli tale situazione, e nella piattaforma di TikTok, e nelle leggi americane.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Processo Ciro Grillo, siamo alla follia: il giudice ufficialmente trasferito, gli avvocati degli accusati chiedono si rifaccia il processo

Next Article

La strage non guarda in faccia nessuno: manager milionario muore all'improvviso sullo yatch. Anche lui rimbalzato dai ballerini del Pronto Soccorso qualche ora prima del decesso

Related Posts