Lutto nel giornalismo italiano, la strage non perdona: morta improvvisamente a soli 41 anni apprezzata cronista sportiva. Lascia un figlio piccolo

Lutto nel mondo del giornalismo, una triste notizia della prematura scomparsa della giornalista ha scosso le redazioni di tutta Italia. I funerali saranno celebrati alle 15:30 di domani, 1 luglio, a Gioia del Colle. Giornalista professionista, dopo essere stata per anni responsabile della comunicazione del Comune di Alberobello, da qualche mese si era trasferita a Fasano per entrare in Comune sempre come addetta stampa. Lo scorso gennaio era stata premiata dalla federazione regionale volley come migliore giornalista.

Dopo la premiazione la giornalista aveva voluto ringraziare tutti con un post pubblicato sul suo account social: “Sono onorata, sono commossa. Sono innamorata del mio mestiere. E sono fortunata a fare un lavoro che è la mia passione”, aveva scritto la giornalista, che poi aveva voluto dedicare il premio al figlio Vittorio.

“Spero che possa essere orgoglioso un giorno della sua mamma tutta pazza e che vive di corsa, come dice sempre lui. Riuscendo a comprendere che nessuna fatica è mai sprecata. Anche perché, in fondo, dopo ogni salita c’è solo un panorama mozzafiato. E dopo ogni tiebreak la pizza arriva sempre”, aveva scritto Patrizia Nettis, 41 anni, giornalista originaria di Gioia del Colle con l’amore per il nuoto e il volley scomparsa mercoledì scorso.

Tommaso Depalma, ex sindaco di Giovinazzo, ha scritto un ricordo sui social: “Ora corri, nuota, scrivi, sogna e non soffrire più“. Anche il Comune di Alberobello, dove Patrizia Nettis ha lavorato come addetta stampa, ha voluto ricordare la giornalista con un messaggio su Facebook. “È con immensa tristezza che il CUS Bari si unisce al dolore per la perdita di Patrizia Nettis, una figura straordinaria che ha lasciato un’impronta indelebile nello sport e nel giornalismo. La sua scomparsa improvvisa rappresenta una perdita enorme per l’intera comunità sportiva. Patrizia Nettis ha lasciato un vuoto che sarà difficile colmare”, si legge sulla pagina social della società sportiva.

Patrizia Nettis è morta mercoledì a soli 41 anni. Scriveva anche per “La Gazzetta del Mezzogiorno” e, come detto, stava lavorando come addetta stampa del Comune di Fasano, che oggi sui social la omaggia: “L’Ufficio Stampa e Comunicazione, nonché il Comune di Fasano, perde oggi una brillante risorsa e, ancor prima, una donna di talento e sapere. Giunga alla famiglia Nettis il sentito cordoglio del Sindaco, dell’Amministrazione comunale e dei colleghi tutti”.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Putin, il sondaggio di un centro indipendente tappa la bocca alla propaganda occidentale: la sua popolarità in Russia schizzata alle stelle

Next Article

“Hanno fatto chiudere i miei conti bancari chiusi per vendetta" Nigel Farage, l'incredibile denuncia: sufficiente il sospetto (ripetiamo sospetto) che abbia preso soldi legittimamente da una televisione russa

Related Posts