“Annullate l’assalto all’acciaieria” Mariupol, Putin in persona ordina di mantenere l’assedio e sospendere l’assalto finale al battaglione Nazi

epa09899015 Russian President Vladimir Putin chairs Russia – Land of Opportunity non-profit organisation’s Supervisory Board meeting at the Catherine Hall of the Kremlin in Moscow, Russia, 20 April 2022. EPA/MIKHAIL TERESHCHENKO / KREMLIN POOL / SPUTNIK MANDATORY CREDIT

(ANSA) “Putin annulla l’assalto all’acciaieria Azovstal”
Al ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, ricevuto al Cremlino, Vladimir Putin ha ordinato di fermare l’assalto all’impianto metallurgico Azovstal e di bloccare questa zona in modo che “non voli una mosca”. Così dal Cremlino l’agenzia Ria Novosti. “Considero inopportuno il proposto assalto alla zona industriale. Ordino che venga annullato”, ha detto Putin in un incontro con il ministro della Difesa. Secondo indiscrezioni, Putin considera troppo alti i rischi per i soldati russi impegnati nella battaglia corpo a corpo con il Battaglione Azov.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui 👇
https://t.me/capranews

Ore 9.20: “Duemila soldati ucraini assediati nell’acciaieria di Mariupol”
Circa 2mila soldati ucraini sono assediati nell’acciaieria Azovstal di Mariupol e restano asserragliati dentro il centro siderurgico. Lo ha detto il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu, citato da Interfax. “Per finire l’operazione – ha aggiunto Shoigu – serviranno 3/4 giorni”.

(ANSA) – ROMA, 21 APR – La città di Mariupol è sotto il controllo russo.

Lo dice il ministro della Difesa della Russia Sergej Shoigu, citato da Interfax.

Il presidente russo Vladimir Putin ha subito commentato che “la liberazione di Mariupol è un successo”. 

Total
0
Shares
7 comments
  1. Sergej Shoigu, Ministro della Difesa della Federazione Russa, riferisce a Putin
    Conferenza aperta alle TV di tutto il Mondo tenuta in data di oggi:

    “Vladimir Putin: Considero inappropriata la proposta di assalto alla zona industriale.
    Ti ordino di cancellare.

    Sergej Shoigu: Sì.

    Vladimir Putin: Questo è il caso in cui dobbiamo pensare – cioè dobbiamo sempre pensare, ma ancora di più in questo caso – a preservare la vita e la salute dei nostri soldati e ufficiali. Non c’è bisogno di arrampicarsi in queste catacombe e strisciare sottoterra attraverso queste strutture industriali.
    Blocca questa zona industriale in modo che la mosca non voli attraverso, voglio vedere negli occhi gli alti Ufficiali della Nato intrappolati.

    Sergej Shoigu: Sì.

    Vladimir Putin: Ancora una volta invita tutti coloro che non hanno ancora deposto le armi a farlo. La parte russa garantisce la loro vita e un trattamento dignitoso in conformità con gli atti legali internazionali pertinenti. Tutti i feriti riceveranno assistenza medica qualificata.
    Il completamento del lavoro di combattimento per liberare Mariupol è un successo. Congratulazioni. Manda i tuoi ringraziamenti alle truppe. Si prega di presentare proposte per premiare i nostri illustri soldati per riconoscimenti statali. È chiaro che in questi casi non può essere altrimenti, si tratta di riconoscimenti diversi, ma voglio che tutti sappiano: nella nostra comprensione, sono tutti eroi, nella comprensione di tutta la Russia. Sono tutti eroi.
    A questo proposito, oltre ad adempiere a tutti gli obblighi sociali verso il nostro personale militare, in particolare verso i feriti, verso le famiglie dei nostri compagni morti, è necessario assicurare l’assolvimento incondizionato di tutte le garanzie sociali.
    Ma mi sembra che questo non basti. Dobbiamo pensare a ulteriori misure di sostegno e in alcuni casi pensare a perpetuare la memoria di quei nostri compagni che hanno davvero mostrato eroismo e hanno sacrificato la loro vita per la vita pacifica del nostro popolo nel Donbass e per garantire la vita e l’esistenza pacifica di La stessa Russia, l’esistenza pacifica del nostro Paese. Queste persone lo meritano con le loro azioni e il loro atteggiamento nei confronti del giuramento.
    Sulla linea del Ministero della Difesa, per favore risolvete. Darò le istruzioni pertinenti all’amministrazione presidenziale, parlerò con i colleghi nelle regioni e svolgeranno il lavoro corrispondente nei comuni della Russia.
    Certo, mettere sotto controllo un centro così importante del sud come Mariupol è un successo. Congratulazioni.

    Sergei Shoigu: Grazie, Vladimir Vladimirovic

    VIDEO: https://t.me/rusvesnasu/17677

  2. Il corrispondente militare Dmitry Steshin sulla cancellazione dell’assalto ad Azovstal direttamente da Azovstal:

    “Azov” sarà lasciato morire di fame. La decisione giusta, non è necessario farne degli eroi della “Fortezza di Azov”, lasciarli bere l’urina e mangiare cani cannibali. Ieri sono stato all’assalto dell’Azovstal, occupato con il gruppo d’assalto l’oggetto “tre – non dico quanti”. Un trasferimento a vuoto completo di munizioni e personale, nonostante non potranno uscire e contrattaccare. E non c’è nessuno che li sblocchi. Pertanto, è tranquillo vicino a Mariupol al mattino. Che sia sempre così”.

    1. Porro, Lerner, Mieli, che producete del VINO, prendete esempio…….., esportate VINO con queste etichette, sarete FAMOSI, sopratutto se lo inviate a BRUXELLES e Washington

  3. Beh…cosa che sanno in pochissimi…sapete qual’è uno dei libri più venduti in Turchia?? il “Mein Kmapf” di Hitler… informatevi e resterete di cacca…. Parlo delle prima 5-6 posizioni…. non 500esimo…. E allora di cosa stiamo parlando in Europa??

  4. In attesa delle Pantegane di Fogna della NATO
    Le truppe della DPR e della Russia comprese quelle Cecene, hanno organizzato due corridoi verdi per i nazisti ucraini e Ufficiali della Nato intrappolati come delle Pantegane di fogna ad Azovstal che vogliano arrendersi prima che muoiano di sete e di fame.
    VIDEO:https://t.me/rusvesnasu/17684

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"Tu e Putin" Presidenziali Francia, Macron prova a fare il fenomeno contro Marine Le Pen a pochi giorni dal voto decisivo

Next Article

"L'esclusione di russi e bielorussi da Wimbledon è roba da pazzi" Djokovic ancora una volta ci mette la faccia e dimostra con i fatti di essere un numero uno

Related Posts