Tre cacciatori, seduti a tavola, si vantano delle loro prodezze venatorie d’Africa. “Una volta sono stato caricato da un rinoceronte. L’ho lasciato avvicinare fino a tre metri e poi, pam!, l’ho fatto secco”, dice il primo

Tre cacciatori, seduti a tavola, si vantano delle loro prodezze venatorie d’Africa.
“Una volta sono stato caricato da un rinoceronte. L’ho lasciato avvicinare fino a tre metri e poi, pam!, l’ho fatto secco”, dice il primo.
“Io, invece, mi sono trovato a tu per tu con un elefante”, racconta il secondo. “L’ho fatto avvicinare fino a due metri e poi, pam!, l’ho freddato”.
“Invece, io, mi sono imbattuto in un bufalo imbestialito che mi ha caricato a testa bassa. Sono rimasto calmo e, quand’è arrivato a un metro, pam!, l’ho liquidato”, narra il terzo.
Un ometto, seduto a un tavolo vicino, dopo averli ascoltati, si intromette: “Io, invece, senza alcun fucile, mi sono avvicinato a cinquanta centimetri da un leone e gli ho pisciato addosso”.
“Incredibile! – esclamano i tre cacciatori – E poi com’è finita?”.
E l’ometto: “Sono arrivati i guardiani dello zoo e mi hanno multato“.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

“È tutto deciso”. Non solo in Rai, è rivoluzione anche a Mediaset: Paolo Del Debbio raddoppia e fino a Natale si scontra la domenica contro Report e Fabio Fazio

Next Article

Paura per tutristi e residenti, svegliati stamattina da una forte scossa di terremoto alle isole Eolie: per fortuna tanto spavento, ma nessun danno

Related Posts