Tre chirurghi, un russo, un americano ed un italiano, si incontrano durante un congresso e vantano le rispettive scuole. Dice il russo: “Noi russi abbiamo raggiunto oramai una grande perfezione nella chirurgia”

Tre chirurghi, un russo, un americano ed un italiano, si incontrano durante un congresso e vantano le rispettive scuole. Dice il russo: “Noi russi abbiamo raggiunto oramai una grande perfezione nella chirurgia. Il mese scorso ad un pianista una sega ha tagliato di netto le mani; noi le abbiamo riattaccate e ora il tizio ha ripreso a suonare il piano”.
Interviene l’americano: “La nostra scuola chirurgica e’ superiore. Tempo fa un giocatore di calcio in un incidente aveva perso ambedue le gambe; noi le abbiamo riattaccate e ora il paziente ha ripreso a giocare ed e’ stato selezionato per la nazionale americana”.
A questo punto interviene L’Italiano che dice: “Questo non e’ nulla. Tempo fa hanno trovato in un cassonetto dell’immondizia un culo e un paio di orecchie giganti. Noi li abbiamo riattaccati e li abbiamo inviati a Roma. Ora fa il Presidente del Consiglio“.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Il partito di Meloni fu pagato da Berlusconi. La nuova inchiesta bomba di Report scuote nuovamente il centrodestra. Preparate i popcorn

Next Article

Facciamo sondaggi su soggetti che nella vita reale sarebbero tutti falliti: i bilanci dei partiti fanno acqua da tutte le parti

Related Posts