Ladro va a rubare nella casa sbagliata: uscito ore dopo in ambulanza. Il proprietario insieme a tre amici gli ha spiegato con le buone maniere che avrebbe fatto meglio a cercarsi un lavoro vero

(ANSA) Un giovane di 26 anni che era entrato in un appartamento a Foggia per commettere un furto, è stato sorpreso dal proprietario che, con l’aiuto di tre suoi amici, lo ha tenuto sotto sequestro per qualche ora, sottoponendolo a violenze e sevizie e filmando il tutto.

Due dei presunti aggressori sono stati arrestati dagli agenti della Squadra Mobile intervenuti dopo la denuncia di scomparsa inoltrata dalla madre della vittima e altri due sono ricercati.

Le accuse sono di sequestro di persona e lesioni personali.
Secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori, i quattro avrebbero chiuso il giovane in una stanza dell’abitazione in centro a Foggia sottraendogli il cellulare, facendolo sedere sul pavimento ed utilizzandolo come poggiapiedi, schernendolo e filmando il tutto con un telefono cellulare.
La vittima è stata ritrovata dagli agenti con ecchimosi in varie parti del corpo ed il volto tumefatto ed è stato portato al pronto soccorso al Policlinico Riuniti di Foggia. Stando a quanto si è appreso, non era la prima volta che la vittima si recava all’interno dell’appartamento in questione in cui, pare, fosse presente una piccola cassetta di sicurezza contenente denaro.

La Polizia sta cercando, attraverso le indagini, di verificare la provenienza del denaro e di risalire agli altri due complici dell’aggressione, che, dopo aver sottratto alla vittima il telefono cellulare, avrebbero utilizzato nei suoi confronti violenze e minacce.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Roba da matti: arrestato in Francia per 'razzismo' l'allenatore del Paris Saint Germain. Basta una frase che non piaccia al politicamente corretto per metterti nei guai

Next Article

Bottiglietta d’acqua, non lasciarla mai accanto al letto mentre dormi: il motivo è legato alla presenza di Bisfenolo A. Di cosa si tratta

Related Posts