Nella villa suona il telefono. Va a rispondere il maggiordomo: “Buongiorno sono l’avvocato, fammi parlare con mia moglie, ho fretta”

Nella villa suona il telefono. Va a rispondere il maggiordomo: “Buongiorno sono l’avvocato, fammi parlare con mia moglie, ho fretta”
– “in questo momento non è possibile, signore”
– “come, non è possibile? Non è in casa?”
– “si, è in casa, però è con l’ingegnere. È arrivato questa mattina appena lei è andato via, la signora l’ha fatto entrare e l’ha portato in camera sua. Non sono più usciti”
– “Mia moglie con l’ingegnere… Ah, ma non la passeranno liscia. Senti, tu sai quanto io sia ricco e potente, sai quanto sia generoso con chi mi aiuta e quanto sia spietato con chi mi contrasta. Adesso tu vai a prendere la mia pistola, quella coi numeri cancellati e vai a sparare a quei due traditori..poi nascondi la pistola in un posto sicuro e torna qui, io aspetto”
– “sì, signore, immediatamente signore”
L’avvocato aspetta al telefono, passa qualche minuto, sente due spari, ancora qualche minuto e il maggiordomo ritorna:
– “tutto fatto, signore, quei due non la tradiranno più”
– “bene, la pistola dove l’hai messa?”
– “l’ho gettata nella piscina, signore”
– “nella piscina? Quale piscina? Scusi, ma che numero ha fatto?”

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"Stanno uccidendo l'Europa" Vicktor Orban punta il dito contro Nato, Bruxelles, e la torma di burattini che obbediscono a chi pretende di giocare alla guerra sulla nostra pelle

Next Article

Il cardinale Ruini ricoverato d'urgenza in terapia intensiva: anche lui colpito da un malore improvviso al cuore

Related Posts