Wurstel, ecco quali sono i migliori al supermercato: la classifica di Gambero Rosso rigorosamente senza conservanti

Non si può dire che non siano buoni, per carità. Piacciono praticamente a tutti e in particolar modo a ragazzi e bambini. Però i wurstel sono prodotti ultraprocessati che, nella maggior parte dei casi, contengono un lungo elenco di ingredienti poco sani come zuccheri, conservanti, aromi sintetici, gelatine, antiossidanti chimici e correttori di acidità. Insomma, non il massimo per la nostra salute.
Come per tutte le cose, però, l’importante è non abusare e, soprattutto, fare acquisti consapevoli. Quali sono, allora, i migliori wurstel che possiamo trovare al supermercato? Alcuni produttori aggiungono ancora additivi poco raccomandabili come i polifosfati e il glutammato di sodio e praticamente sempre troviamo nitrati e nitriti (generalmente si usa il nitrito di sodio, E250), ancora difficili da eliminare nella preparazione di questo prodotto.
La cosa migliore da fare, dunque, è comprare wurstel senza conservanti.
Proprio su questi wurstel alternativi si è concentrata una degustazione del Gambero Rosso che ha selezionato alcuni prodotti che contengono pochissimi additivi – solo quelli non nocivi e strettamente necessari – e anche se al momento sono pochi, il settore sembra essere in crescita.

La classifica dei wurstel senza conservanti stilata dal Gambero Rosso ha individuato 6 aziende che producono questi prodotti senza conservanti. Si tratta di: Innovacis, realizzati con varie carni bovine e suine da un’azienda del Trentino; I salsicciotti naturali di Massimo “Goloso”, prodotti in Val di Non, sempre in Trentino; Würstel naturali dei Fratelli Corrà, anche in questo caso prodotti nella Val di Non, da carni di suino e misto suino e bovino; Würstel di Sabatino Cillo che utilizza carni bovine Igp e suini di qualità per le sue linee di würstel naturali; I “sigari” di carne di Simone Fracassi, produce würstel senza conservanti su ordinazione. Realizzati con carni di chianina, sono venduti nel suo negozio a Rassina di Castel Focognano, in provincia di Arezzo;
I salsicciotti di polli e suini al pascolo della Fattoria Pulicaro, nell’alto Lazio, produce würstel clean label con carni di polli e suini allevati al pascolo. Di quelli acquistabili direttamente al supermercato, la classifica Gambero Rosso vede:

1 – Citterio, Wuoi? Maxi di suino;
2 – Recla, Würstel Wiener Original Südtirol;
3 – Wüber, Wüberone L’Originale;
4 – Senfter, Hot Dog classico;
5 – Sapori&Dintorni – Conad, Würstel Meraner rustico;
6 – Citterio, Fein Wurst Antica Ricetta.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"In Svizzera ha vinto Putin" Il Sud del mondo ha dato un sonoro schiaffone ai guerrafondai occidentali: l'analisi del grande politologo

Next Article

Una sera, una donna sposata con quattro figli era seduta da sola in un bar a bere un cocktail dopo il lavoro. All'improvviso, la porta del bar si aprì ed entrò il più bel fusto d'uomo che aveva mai visto

Related Posts