Bonelli&Fratoianni si sono montati la testa! Dopo l’infamata della candidatura della bastonatrice, fanno i fenomeni. “Siamo il perno del cambiamento”. Ciao core

Estratto dell’articolo di Aldo Fontanarosa per www.repubblica.it

Sei europarlamentari eletti. La soglia di sbarramento del 4 superata di slancio con il 6,73%. Iniezioni di voti possenti tra i giovani, le donne, nelle grandi città e dal bacino degli astenuti alle ultime politiche. E così Alleanza Verdi e Sinistra (Avs) festeggia alla grande […] il leader di Avs Nicola Fratoianni avverte gli altri capi della sinistra, Schlein e Conte, che il suo partito è il «perno» del possibile cambiamento: «Senza Avs non comincia neanche la discussione».

Pd secondo partito con oltre il 25% dei consensi. Avs addirittura primo, con il 40,35%. Finisce così un test senza precedenti nella storia delle elezioni. Per la prima volta, un folto gruppo di studentesse e studenti fuorisede (17.442 in tutto) ha votato nella città dove segue i corsi.

Sono persone che si sono registrate in questi Comuni grazie a una procedura sperimentale. […] L’indicazione è preziosa. Ci dice che il successo nazionale di Alleanza Verdi e Sinistra affonda le sue radici soprattutto nel ritrovato entusiasmo di ragazze e ragazzi. Secondo dato, confortante. L’istituto Swg stima che il 12% dei voti di questa forza è arrivato dal bacino dell’astensionismo. Sono persone che credevamo perse al rituale del voto. E invece ritrovate. Tanti i delusi in arrivo dai M5s.

A Torino e Milano

Con 1.565.896 voti (dato ufficiale), Avs conta così mezzo milione di schede in più rispetto alle politiche. Ed è la forza che registra la progressione più visibile.

Il deputato Marco Grimaldi sottolinea anche il radicamento nei centri più popolati: «Da Torino, con l’11,71%, a Milano con il 10,52, da Roma a Bologna, nelle grandi città siamo ormai la terza forza». Come terza Avs è anche tra gli italiani che votano all’estero (dopo Pd e FdI). Alla fine, Avs eleggerà 6 europarlamentari, che si divideranno tra le due famiglie politiche di riferimento: The Left e gli ambientalisti di Verts/Ale.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Elezioni, la goduria sul flop di Alessandro Cecchi Paone: anche stavolta non ha nemmeno preso il voto dei parenti. Il memorabile 'triplete' del servo di Davos

Next Article

“Rompi***, fatela finita”. Porta a Porta, Bruno Vespa sbrocca in diretta: mai visto così nervoso. Pubblico scioccato, prima annulla un parassita che la mena su Vannacci, poi si scaglia contro i suoi autori

Related Posts