Diceva che quelli come noi non erano intelligenti: altro medico da anni al servizio delle amministrazioni rosse dell’Emilia morto a causa del solito malore improvviso

E’ morto nella notte Francesco Ripa di Meana, 72 anni, manager e medico, per tre volte presidente della Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere (Fiaso).
Medico specializzato nella medicina del lavoro e manager, è stato direttore generale di diverse Aziende sanitarie e ospedaliere del Paese, come la Asl di Viterbo (1997-2002), l’Azienda Usl di Piacenza (2002-2008), l’Azienda Usl di Bologna (2008-2015), l’Irccs Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna (2015-2016), gli IFO Istituto Regina Elena-Istituto San Gallicano (2016-2021).

È stato presidente di Fiaso dal 2006 al 2009, dal 2014 al 2017 e poi ancora dal 2018 al 2021.
‘Francesco Ripa di Meana è stato un apprezzato medico e manager della sanità emiliano-romagnola, un professionista dal curriculum prestigioso e di grande umanità. Diretto protagonista di quel rinnovamento della nostra sanità pubblica che ha premiato le competenze per garantire un servizio sanitario regionale sempre più attento ai bisogni dei cittadini – afferma Stefano Bonaccini -. Erano noti a tutti l’impegno, la passione e la dedizione che metteva in ogni incarico ricoperto, anche nella nostra regione. A nome mio personale, della Giunta regionale e dell’intera comunità emiliano-romagnola, esprimo vicinanza e le più sentite condoglianze alla famiglia e ai suoi cari’.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"Da oltre sei mesi nemmeno in ospedale" Il professor Zangrillo dopo mesi rompe il silenzio con dichiarazioni di grande buonsenso

Next Article

“160mila euro il conto al ristorante” Leonardo Pieraccioni perde la testa: “Ecco cosa ti fanno mangiare con quelle cifre”

Related Posts