“Ursula scappa come una ladra!” Scandalo Sms, Francesca Donato denuncia l’ennesimo schiaffo della Megera di Bruxelles ai danni della Commissione Covid del Parlamento europeo

di Carlo Martuscelli e Eddy max per Politico.eu

I vertici del Parlamento europeo hanno sbattuto la porta a un controinterrogatorio pubblico della presidente della Commissione Ursula von der Leyen sul suo ruolo personale nella negoziazione di un accordo sui vaccini multimiliardario con Pfizer.

Il mese scorso , i legislatori della commissione speciale del Parlamento sul COVID-19 hanno proposto di invitare von der Leyen a rispondere alle domande sul più grande contratto di vaccinazione dell’UE, firmato al culmine della pandemia. È stato nel periodo precedente a questo contratto che si dice che abbia scambiato  messaggi di testo  con l’amministratore delegato di Pfizer, Albert Bourla.

Tuttavia, in una riunione a porte chiuse di giovedì della Conferenza dei presidenti (CdP) — che comprende i capi di tutti i gruppi politici e il presidente del Parlamento — i leader hanno rifiutato la richiesta di organizzare una grigliata pubblica . Invece hanno deciso di chiedere a von der Leyen di rispondere alle domande in privato in futuro, annacquando l’invito a quasi nulla.

“È stato concordato che la CoP sarà in grado di sollevare … preoccupazioni [della commissione COVID-19 del Parlamento] nel prossimo incontro regolare con il presidente della Commissione”, ha affermato un funzionario dell’UE a conoscenza delle discussioni riservate.

Ironia della sorte, visto che la polemica sulle trattative di von der Leyen con Pfizer si è incentrata proprio sulla mancanza di trasparenza. Ora, qualsiasi discussione che alla fine avrà luogo avverrà di fronte a eurodeputati di alto rango e fuori dagli occhi del pubblico.

L’eurodeputato del Partito popolare europeo in sala, Siegfried Mureșan, ha respinto il suggerimento che il gruppo stesse proteggendo von der Leyen – anch’esso affiliato al PPE – come una “conclusione alla ricerca di un argomento”.

“L’ampio consenso è stato che stiamo dialogando con lei [e] che dovrebbe continuare nei formati che hanno funzionato finora e che abbiamo stabilito”, ha detto a POLITICO.

Responsabilità… o no

La decisione è una sconfitta per la commissione speciale COVID-19 del Parlamento europeo, guidata dall’eurodeputata socialista belga Kathleen Van Brempt, che aveva sollecitato la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola sull’invito di von der Leyen. Sono state avanzate diverse idee su come la Presidente della Commissione potrebbe presentarsi, da una seduta pubblica davanti alla commissione a un’audizione congiunta alla Conferenza dei presidenti.

Ma lo stesso gruppo S&D di Van Brempt ha sostenuto la spinta a tenere le discussioni solo a porte chiuse alla CoP, secondo un portavoce. Anche Renew Europe, la terza forza più grande, ha condiviso la posizione di PPE e S&D.

Due gruppi – il gruppo conservatori e riformisti europei di destra e i gruppi di identità e democrazia di estrema destra – hanno spinto per una maggiore responsabilità per von der Leyen chiedendole di parlare all’intera plenaria o di parlare davanti al panel COVID dedicato.

E, dopo l’incontro, un portavoce del gruppo di sinistra ha detto: “È positivo che venga a parlarne alla CoP, ma pensiamo che anche il Parlamento dovrebbe tenere un’audizione pubblica con VDL, non solo la Conferenza dei presidenti”.

La reazione degli eurodeputati della commissione COVID-19, che ora verrà eliminata del tutto, è chiara: non sono contenti.

L’eurodeputato olandese Robert Roos, coordinatore della commissione COVID per il gruppo ECR, l’ha definita una “decisione vergognosa”.

“Von der Leyen ha negoziato un accordo multimiliardario con i soldi dei contribuenti dell’UE. Come Parlamento europeo, dovremmo essere in grado di ritenerla responsabile. Un incontro segreto dietro le quinte solo con i presidenti dei gruppi politici non è responsabilità”, ha affermato.

Il vicepresidente della commissione COVID-19, l’eurodeputata francese Michèle Rivasi del gruppo dei Verdi, ha affermato che i massimi funzionari dell’UE stanno cercando di “tenerlo in famiglia”.

Un altro membro del comitato, Cristian Terheș del gruppo ECR, ha dichiarato: “Il motivo per cui è stato creato questo comitato COVID era scoprire cosa è successo e perché. Beh, dovrebbe venire a rispondere alle domande”.

Anche una proposta separata per revocare l’accesso dei lobbisti Pfizer al Parlamento europeo in risposta al rifiuto del suo amministratore delegato Albert Bourla di comparire davanti al comitato COVID-19 è stata respinta giovedì dalla CoP, secondo l’ufficio di Rivasi.

Un grande affare

Gli eurodeputati della commissione COVID volevano interrogare il capo della Commissione sull’insolito ruolo personale che ha assunto nel negoziare quello che si è rivelato essere di gran lunga il più grande accordo sui vaccini dell’UE. Del valore stimato di 35 miliardi di euro se interamente esercitato, è per 900 milioni di dosi del vaccino BioNTech/Pfizer, con la possibilità di acquistarne altri 900 milioni.

Milioni di quelle stesse dosi sono ora inutilizzate nei magazzini di tutta l’UE, destinate alle discariche. I negoziatori stanno cercando disperatamente di ottenere concessioni da Pfizer per annullare o interrompere alcune di queste consegne, apparentemente con scarso successo.

Secondo quanto riportato dal New York Times , von der Leyen ha scambiato direttamente messaggi di testo con l’amministratore delegato di Pfizer Albert Bourla per aiutare a concludere un accordo in vista del contratto, che si è concluso nell’aprile 2021. Lo stesso quotidiano americano ha ora fatto causa a avere quei messaggi di testo rilasciati al pubblico.

Una possibile indagine della Procura europea sulla condotta di von der Leyen ha gettato altra benzina sul fuoco. A ottobre l’organismo ha annunciato che stava esaminando ufficialmente le trattative sui vaccini, senza dire se nel mirino ci fosse l’alto funzionario della Commissione .

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"Screening cardiaco per tutti i giocatori" Troppi cuori scoppiati, la NFL americana esortata a effettuare un controllo su tutti i membri della sua lega

Next Article

Minestrone della celebre marca ritirato su tutto il territorio nazionale: allerta di Coop e Ministero della Salute. Contiene sostanza non dichiarata in etichetta

Related Posts