Zelensky a Sanremo, Salvini interviene a gamba tesa contro Amadeus, ma anche se siede sulla poltrona di Vice Premier, il Capitone conta meno del due di picche

Il ministro e leader della Lega sulla scelta di ospitare alla kermesse un videomessaggio del presidente ucraino

“Speriamo che Sanremo rimanga il Festival della canzone italiana e non altro”. Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, commenta l’annuncio dell’intervento, con un video messaggio, del presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky al Festival di Sanremo.

“Avranno fatto le loro valutazioni, quello che spero è che la guerra finisca il prima possibile e che il palcoscenico della città dei fiori rimanga riservato alla musica”, dice Salvini, aggiungendo che se avrà tempo di guardare il Festival “sarà per ascoltare canzoni e non per ascoltare altro”.

Sulla decisione di ospitare il presidente ucraino, Salvini risponde: “Non giudico. È l’ultima settimana di campagna elettorale e se avrò tempo di guardare Rai Uno sarà per ascoltare canzoni, non per ascoltare altro”. “Adoro la canzone italiana”, aggiunge il ministro e leader della Lega. “Sono amante del festival vecchia maniera. Non dico chi spero che vinca sennò lo danneggio e arriverà ultimo sicuramente. Ho le mie preferenze ma in campo canoro, non in altri campi”. Poi chiude l’argomento Zelensky con una battuta: “non so come canta, ho altre preferenze”.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Total
10
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"Un criminale che ha bombardato il suo popolo nel Donbass" Panico dalla Merlino, Vauro se ne frega del politicamente corretto e finalmente dice quello che pensa la maggioranza degli italiani

Next Article

"Solo un pazzo chiederebbe con insistenza di ripetere l'esame del Dna se non fosse innocente" Massimo Bossetti, la disperata lettera inviata all'emittente TeleLombardia

Related Posts