Francesco Toscano bloccato da Facebook per tutta la campagna elettorale: punito per aver comunicato la notizia che Italia Sovrana e Popolare ha raccolto le firme per le elezioni: guarda che combinazione

Francesco Toscano bloccato per 30 giorni su Facebook mentre stava segnalando il completamento della raccolta firme di Italia Sovrana e Popolare. Toscano è il presidente di Ancora Italia e uno dei principali esponenti e candidati di ISP e, dopo siffatto blocco, non potrà esercitare il suo sacrosanto diritto di fare, come gli altri candidati, campagna elettorale su questa piattaforma. Difficile che analoghi provvedimenti censori siano adottati, da FB, per silenziare esponenti politici pro-Draghistan. Difficile che Calenda, Letta e Bonino si prendano un ban di 30 giorni… Se le cose che scrive Toscano non piacciono, è sufficiente non leggerle. O contestarle nel merito. Ma impedirgli di parlare non è compatibile con le pretese di “superiorità morale” di un sistema che si arroga il diritto di voler esportare la sua ideologia e il suo modo di produzione (materiale e culturale) all’estero. Non è coerente, né conseguente, dire di voler esportare la libertà di parola in Russia e poi proibire o limitare tale libertà a casa propria. In ogni caso, questi episodi dimostrano, una volta di più, che occorre fare, tra forze del dissenso, quadrato attorno ai propri leader, militanti e simpatizzanti. E guardarsi le spalle l’un l’altro/a come fratelli di sangue.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Durissimo il commento di Marco Rizzo

Francesco Toscano, è stato bloccato per un mese sul suo account mentre segnalava la completa raccolta di 60mila firme per Italia Sovrana e Popolare nella partecipazione alle elezioni politiche . E’ un fatto gravissimo, tanto più che si tratta di un fondatore ed importante candidato di una lista che concorre per il Parlamento e che vuole farlo nella più completa agibilità costituzionale. Le piattaforme sono private, hanno un loro regolamento (di parte), ma devono esser tenute alla stregua di un mezzo pubblico con cui il pluralismo non può essere silenziato. Faremo valere i nostri diritti in ogni sede. E chissà che un giorno…

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Putin insieme a Xi Jinping partecipera' regolarmente al Vertice del G20 organizzato in Indonesia: proprio quello dove il burattino di Kiev pose il veto

Next Article

"Non infamate mia sorella: non era una drogata!" Malore improvviso, muore a 26 anni in discoteca e parte la gara a trovare scuse per evitare di provare a capire la vera causa del suo decesso

Related Posts