All’assalto di Palazzo Chigi! Solo gli sgherri della Lamorgese hanno impedito ai taxisti in protesta di andare da Draghi e dirgli di persona quanto faccia schifo

La manifestazione nazionale dei tassisti contro il ddl Concorrenza a Roma non si ferma a via dei Fori Imperiali. Dopo una mattinata di protesta nel centro della Capitale le auto bianche non hanno alcuna intenzione di chiudere il corteo contro il governo. Si dividono allora in piccoli gruppi e continuano la loro marcia fino a quando, alle ore 16, raggiungono piazza Colonna. È lì, davanti a Palazzo Chigi, sede del governo, che la protesta dei tassisti esplode e si consumano attimi di tensione con le forze dell’ordine. I manifestanti usano la galleria “Alberto Sordi” per riunirsi dopo essere scesi da via del Tritone. La rabbia sale insieme alla tensione: i tassisti provano a sfondare il blocco di sicurezza. Partono i cori contro il premier Mario Draghi mentre le forze dell’ordine provano a contenerli. La tensione sale tra chi urla, chi cerca di scavalcare le transenne per provare a raggiungere la piazza e tra chi lancia fumogeni. Alla fine la polizia riesce a contenere il gruppo di tassisti e ad evitare il peggio.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >
https://t.me/capranews

Total
78
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Prendeva per i fondelli chi non aveva il Green Pass: il cuore ha ceduto ed ha perso la vita a soli 46 anni. Faceva l'insegnante: lascia marito e due figlie

Next Article

Riscaldamento globale a causa dell'uomo? Il professor Prodi lo ribadisce anche oggi: ci troviamo di fronte ad una idiozia totale

Related Posts