Strage degli innocenti, Alessia muore a 17 anni a causa di una encefalite fulminante, ma inizialmente i medici (quelli bravi, con tre dosi) arrivano a sparare che sia colpa un’infiammazione dovuta dalle zecche

Se n’è andata a causa di un malore improvviso. Tutto è iniziato il 19 giugno quando Alessia De Nadai, 17enne di Treviso, si è sentita male. I genitori, capendo che c’era qualcosa che non andava, decidono di chiedere immediatamente aiuto ai medici. Le sue condizioni sono però peggiorate tanto da farla ricoverare in Rianimazione, per poi essere trasferita al Ca’ Foncello di Treviso.

Proprio in ospedale c’era stata una lieve ripresa ma, in un secondo intervento, Alessia è entrata in coma per poi andarsene lunedì scorso. Encefalite fulminante, questa la causa di morte della ragazza, ad accertarlo sono stati gli esiti dei vari tamponi effettuati. Inizialmente si era pensato a un’infiammazione dovuta dalle zecche, tesi poi smentita. Il sindaco di Pedavena, Nicola Castellaz, ha così commentato la tragedia: “La comunità di Pedavena è rimasta estremamente colpita dalla notizia dell’improvvisa scomparsa di Alessia. La ricordiamo con la sua voglia di partecipare ed essere attiva nella nostra comunità anche nei vari progetti proposti dall’Amministrazione Comunale e, da studente, dall’Istituto Comprensivo di Pedavena dove era ben voluta sia dagli insegnanti sia dai suoi compagni. L’amministrazione comunale esprime la sua vicinanza alla mamma Annamaria, al papà Antonio e a tutti i familiari”.
Total
26
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

"Draghi ruba i soldi agli italiani" Giulio Tremonti suona la sveglia in diretta tv e lancia una bomba contro l'impiegato di banca

Next Article

Non lo votano nemmeno i parenti! Di Maio, il primo sondaggio di Nando Pagnoncelli certifica quello che tutti immaginavano: il partito del bibitaro ha percentuali da prefisso telefonico

Related Posts