“Sulla strage di Bucha ha ragione Lavrov” Toni Capuozzo ancora una volta unica voce libera nel triste panorama dei pappagalli di regime

Torna a far discutere, Toni Capuozzo. Il giornalista infatti era ospite a Quarta Repubblica, il programma di Nicola Porro in onda su Rete 4, la puntata è quella di martedì 2 maggio. E nel corso della trasmissione, ovviamente, si è parlato della discussa intervista a Sergej Lavrov in onda la sera precedente a Zona Bianca, di Giuseppe Brindisi

E nel corso dei suoi ragionamenti, Capuozzo è tornato sul caso-Bucha, di fatto spiegando che quanto sostenuto dal ministro degli Esteri russo la sera precedente potesse anche essere credibile. Secondo il giornalista, infatti, è lecito il sospetto che i corpi di Bucha siano “il frutto maledetto” di un’operazione speciale delle forze ucraine. Sia chiaro: le uccisioni sarebbero state effettuate dai russi, i corpi al contrario secondo Capuozzo potrebbero essere stati sistemati ad hoc, spiega.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui 👇
https://t.me/capranews

“Il calendario parla chiaro – premette Capuozzo -. Il 30 i russi si ritirano e abbandonano Bucha. Il primo arriva una squadra speciale della polizia chiamato Safari per bonificare gli ordigni inesplosi, dare la caccia ai sabotatori e punire i collaborazionisti. Il 2 cominciano ad esserci le prime immagini dei morti per strada”, rimarca.

Di diverso avviso Paolo Mieli, altrettanto ospite a Quarta Repubblica: “Il fatto che Lavrov abbia deciso di tornare su quel discorso, che ormai appartiene ad una fase precedente, costituisce la prova del fatto che voleva dare un attestato di fedeltà a Putin”, ha affermato la firma del Corsera. E ancora: “Non dimentichiamoci che quei militari che hanno fatto Bucha, Putin li ha chiamati, premiati e decorati. Per la Russia quelli sono eroi”, ha concluso Paolo Mieli.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Ucraina, Bergoglio smaschera la Nato! Intervistato dal Corriere, ammette candidamente le responsabilità del Pentagono su chi abbia innescato la guerra

Next Article

Lavrov e le origini di Hitler? Ha citato un articolo pubblicato nel 2010 dal Corriere della Sera! Peccato che all'epoca nessuno ebbe nulla da ridire

Related Posts